FICO La fabbrica italiana contadina festeggia il 1° compleanno

GRANA PADANO A FICO: IN UN ANNO PRODOTTE 684 FORME SOTTO GLI OCCHI DI MIGLIAIA DI VISITATORI

Forme di grana

 Fico e Grana Padano da dodici mesi insieme mostrano in continuazione a centinaia di migliaia di appassionati del  gusto e del Made in Italy agroalimentare come viene prodotto  ogni giorno il formaggio DOP più consumato e più conosciuto nel mondo, con una produzione di oltre 4,9 milioni di forme all’anno, facendolo conoscere ed apprezzare sotto tutti gli aspetti: dalle caratteristiche nutrizionali ai gusti diversi tra le varie stagionature, dal 9 mesi sino ai sapori preziosi del Grana Padano Riserva stagionato oltre di 20 mesi.

FICO , la  Fabbrica Italiana Contadina di Bologna dal 10 al 18 novembre festeggia il primo compleanno di attività. Lo fa insieme a tutti i partner che ogni giorno danno vita a questa sorta di EXPO permanente dell’agroalimentare italiano.  Come il Consorzio Tutela Grana Padano, che in un anno ha prodotto nel caseificio BO203 FICO 684 forme, due al giorno dal sabato al lunedì, lavorando 344 tonnellate di latte appena munto di grande qualità sotto gli occhi dei visitatori che lo vedono così nascere. In una società sempre più globalizzata, dominata da social network e televisione – spiega il presidente del Consorzio, Nicola Cesare Baldrighi -, crediamo corretto e utile coinvolgere soprattutto i bambini e i giovani per far loro capire come nasce un prodotto che consumano quotidianamente”.

Il “caseificio” rappresenta il punto di partenza di un interessante viaggio che nell’area hospitality dello spazio Grana Padano racconta la storia ed il presente del formaggio, in lingua in inglese oltre che in italiano, e avvicina il numeroso pubblico guidandolo nelle degustazioni.

FICO è divenuto  il luogo. o meglio dire la casa,  dove la creatività al servizio del gusto invita ad animare eventi ed il Consorzio Grana Padano è stato protagonista di numerose iniziative.  Nel Mese del Casaro si sono fatti conoscere gli attrezzi usati per la caseificazione, che una quarantina di donne hanno poi anche utilizzato vivendo l’esperienza di “Un giorno da casare”, mentre in una giornata dedicata a far conoscere le qualità del formaggio ha offerto il taglio in contemporanea e la valutazione di 13 forme diverse, una per ogni provincia dove lavorano i caseifici del Grana Padano. Spazio anche ad un area didattica per i consumatori più giovani, quelli del futuro, dove tra giochi ed altre forme d’ intrattenimento molti bambini hanno potute cimentarsi nella mungitura di una mucca in resina.

Essere presenti a FICO significa far parte della squadra del Made in Italy del gusto e quindi lavorare a fianco di altri grandi partner. Così Grana Padano ed altre eccellenze della nostra penisola si sono unite per farsi conoscere in aperitivi o eventi gustosi, unendo il loro impegno in momenti di solidarietà, l’ultimo dei quali a favore degli abitanti di Genova sfollati per il crollo del ponte Morandi, dove Grana Padano ha offerto, battendola all’asta, una forma di Riserva, la sua straordinaria produzione di eccellenza.

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui