BIOENERGIE

Nella manovra stanziati 25 milioni di euro per i piccoli impianti agricoli che producono energia elettrica alimentati a biogas 

Settore Agricolo
Settore Agricolo lombardo: 450 mil in 3 anni

Bioenergie  – E’ sicuramente una buona notizia per molti imprenditori agricoli, anche se i fondi stanziati sono al ribaso rispetto alle attese. La previsione, nel maxi emendamento alla manovra finanziaria appena votata, di una specifica misura, volta ad incentivare, con una disposizione di € 25 milioni , la realizzazione di piccoli impianti di produzione elettrica alimentati a biogas e realizzati da agricoltori.

Sull’argomento si è espresso anche Giovanni Garbelli, presidente di Confagricoltura Brescia : “I fondi stanziati rappresentano una testimonianza di attenzione ad un comparto strategico, in particolare nel settore zootecnico: l’economia delle aziende agricole deve essere sempre più circolare e multifunzionale

 

 Da  anni Confagricoltura si batte, come rappresentanza sindacale, in tutti i tavoli di confronto per una maggiore valorizzazione degli impianti di biogas. “I fondi stanziati sono inferiori alle attese – spiegà però  Garbelli –ma rappresentano la testimonianza di una reale attenzione al comparto. In attesa di approfondire i dettagli tecnici e applicativi, riteniamo comunque che si tratti di una buona notizia che riporta l’attenzione sull’importanza strategica delle bioenergie, in particolare nel settore zootecnico, attraverso un modello di sviluppo che mette al centro la risorsa biologica, l’economia circolare e l’innovazione tecnologica”.

Giovanni Garbelli è il nuovo presidente
Giovanni Garbelli – nuovo Presidente di Confagricoltura Brescia

L’economia delle aziende agricole – conclude  il presidente di Confagricoltura Brescia – deve essere sempre più multifunzionale e circolare, grazie anche all’importanza degli effluenti nel pieno rispetto delle normative ambientali”-

L’auspicio per il mondo agricolo zootecnico è che si possa discutere a brevissima scadenza il nuovo quadro di incentivazione del biogas e delle biomasse per il biennio 2019-2020, superando i ritardi che si sono accumulati in questi anni. Inoltre ci si chiede che siano create le condizioni per avviare la riconversione degli impianti a biogas verso la produzione di biometano.

Fonte dati – Confagricoltura Brescia

Luoghi Rurali

 

 

 

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui