CLIMA – LE ANTICIPAZIONI SULLE DECISIONI DEL GOVERNO

Clima – “No alla riduzione degli incentivi sui carburanti agricoli, necessari interventi per lanciare la produzione di biometano”

Il presidente di Confagricoltura Brescia, Giovanni Garbelli: “Questo provvedimento rappresenti l’occasione per eliminare alcune criticità che frenano l’agricoltura italiana e per dare una spinta forte alla bioeconomia e all’economia circolare”

Governo Conte Bis
Governo Conte Bis – con i Ministri Bellanova e Costa

Il nuovo Governo Conte sta predisponendo una bozza di DDL decreto legge sul clima che, secondo alcune  anticipazioni, presenta misure finalizzate a contrastare i cambiamenti climatici e a promuovere l’economia verde, la famosa “Green Econony

CLIMA – “Sarà  positivo – afferma Giovanni Garbelli,  – che venga confermato il bonus verde anche per gli anni 2020 e 2021, poiché questo strumento ha permesso di far crescere il verde privato, in giardini, terrazzi e balconi, con un positivo effetto a favore delle imprese vivaistiche e della manutenzione del verde ma anche per la tutela dell’ecosistema, a dimostrazione di come numerosi settori agricoli abbiamo un ruolo di primo piano nella lotta ai cambiamenti climatici. Tuttavia – prosegue Garbelli – il provvedimento dovrebbe essere reso più efficace aumentando il massimale di spesa ammissibile e la percentuale di detrazione, come già richiesto più volte da Confagricoltura”.

Giovanni Garbelli è il nuovo presidente
Giovanni Garbelli – nuovo Presidente di Confagricoltura Brescia

Positivo inoltre anche il programma sperimentale di messa a dimora di alberi, di reimpianto e di silvicoltura, finalizzato ad adottare misure urgenti per migliorare la qualità dell’aria.

CLIMA – Il decreto legge  potrebbe però contenere anche una riduzione degli incentivi ai carburanti agricoli: “Su questo punto – dice ancora il presidente di Confagricoltura Brescia – siamo critici perché occorre prevedere una gradualità collegata all’effettiva disponibilità di soluzioni tecnologiche alternative, soprattutto in riferimento alla meccanizzazione agricola.

 Da quanto si è potuto apprendere dalle prime bozze del DDL Clima non si vedono decisioni che permettano di avviare un percorso finalizzato a sviluppare concretamente la produzione di biocarburanti avanzati e in particolare del biometano. Ci auguriamo invece – conclude Confagricoltura Brescia  – che questo provvedimento rappresenti l’occasione per eliminare alcune criticità che frenano l’agricoltura italiana e per dare una spinta forte alla bioeconomia e all’economia circolare: sono sfide che gli imprenditori di Confagricoltura hanno raccolto da tempo ma che possono essere vinte solo in presenza di adeguate misure legislative”.

Luoghi Rurali Logo

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui