Confagricoltura    

L’ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO TRA UE E CANADA

Il presidente Martinoni scrive ai sindaci bresciani:

“Nel mondo agricolo soltanto Coldiretti si oppone al Ceta”

 

Francesco Martinoni

Mentre il Senato ha rinviato l’esame e la ratifica del Ceta, accordo di libero scambio tra l’Unione Europea e il Canada, il presidente di Confagricoltura Brescia, Francesco Martinoni, ha inviato una lettera a tutte le amministrazioni comunali della provincia di Brescia per una sensibilizzazione sull’importanza di questa intesa.

“Abbiamo saputo – ha scritto il presidente ai sindaci – che Coldiretti ha chiesto ai Comuni della provincia una delibera di sostegno alla sua posizione di contrasto alla ratifica dell’accordo Ceta. Mi permetto, per consentire alla Sua amministrazione di poter conoscere più compiutamente i giudizi diversificati che sono maturati sul tema dell’accordo europeo con il Canada, di inviarLe il documento del coordinamento di Agrinsieme che riporta la posizione della mia organizzazione condivisa con Cia, Copagri e le organizzazioni delle Cooperative, ossia – ha precisato Martinoni – di tutti i rappresentanti agricoli ad esclusione di Coldiretti”.

Confagricoltura–  Nel documento viene sottolineata l’importanza generale dell’accordo, che può costituire un precedente per il riconoscimento di numerose Indicazioni Geografiche dell’Unione Europea (tra cui Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e San Daniele), l’azzeramento dei dazi doganali sulle merci, l’aumento dei contingenti a dazio agevolato, l’introduzione di un sistema di arbitrato internazionale a protezione degli investimenti.

“*Agrinsieme – si legge nel testo – auspica la ratifica dell’accordo da parte dell’Italia, poiché la maggiore accessibilità ad un mercato strategico come il Canada rappresenta un’opportunità importantissima per alcuni settori chiave dell’agroalimentare italiano, quale quello lattiero-caserario e vitivinicolo”, due comparti centrali nella produzione agricola bresciana.

Ufficio stampa Confagricoltura Brescia

*Agrinsieme è il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari (che a sua volta ricomprende Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop Agroalimentare). È nato il 9 gennaio 2013 ed ha ampliato la sua rappresentatività il 9 giugno 2015 con l’adesione di Copagri.

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui