Alimentazione.
Per parlare di corretta alimentazione eccoci all’appuntamento settimanale con Samata Robecchi, la nostra esperta Naturopata Psicosomatica, che ci guida alla spesamentare quotidiana, ma sopratutto ci aiuta a sciegliere il prodotto più adatto alle nostre esigenze.
SAI LEGGERE LE ETICHETTE DEGLI ALIMENTI?

Al supermercato, quando andiamo a fare la spesa, siamo combattuti fra acquisto istintivo, dettato dalla pubblicità di un prodotto visto in televisione e  l’acquisto salutare, che ci fa riflettere su cosa dover acquistare per non intasare il nostro organismo di cibo spazzatura.

Non allarmiamoci, prendiamo questa situazione come ottimo punto di partenza per una nuova informazione, interrogandoci più a fondo sulle nostre abitudini alimentari, e infine mangiare meglio.

Sicuramente attenersi ad un equilibrio nutrizionale sano non è facile, ma non è nemmeno impossibile, basta fare chiarezza su alcuni nomi che potremmo trovare sulle varie etichette.

Iniziamo col prestare attenzione e spendere 10 minuti del nostro sacro tempo della nostra spesa, fermandoci su quegli alimenti che solitamente acquistiamo.

Come dice sempre il Dott. Berrino quando parla di prevenzione: “Quando siete al supermercato e ci sono parole che non capite sulle etichette, non comprate quella roba!

Alimentazione– Parliamo soprattutto dei cibi industriali che, inutile negarlo, negli ultimi anni ci hanno facilitato la vita, essendo già pronti, pensate quanto tempo in passato ci voleva per preparare certi piatti, mentre ora bastano 5 minuti nel forno o nel microonde.

Sicuramente, in questo nuovo stile di vita, ci hanno venduto anche una buona parte di fuffa, basti pensare alla differenza nel gusto e nella genuinità dei prodotti di oggi contro quelli di una volta.

In tema di alimentazione, andando al nocciolo della questione, parliamo proprio di genuinità carente oggi a causa di grassi trans e additivi alimentari di cui vi andremo ad elencare quali evitare e quali stare attenti.

Tra gli additivi possiamo trovare:

  • Coloranti: usati per modificare il colore dell’alimento
  • Conservanti: usati per bloccare la proliferazione di microrganismi
  • Aromi artificiali: in sostituzione a quelli naturali
  • Antiossidanti: contro l’ossidazione
  • Emulsionanti e gelificanti: che aumentano la densità degli alimenti
  • Stabilizzanti: che esaltano il gusto dell’alimento

ADDITIVI DA EVITARE

Popped wheat seeds full with food additive

Eccovi invece alcuni additivi che andrebbero evitati assolutamente perché risultano cancerogeni per l’organismo:

  • E102 Tartrazina
  • E104 Giallo di chinolina
  • E110 Giallo arancio S
  • E122 Azorubina
  • E124 Rosso cocciniglia A
  • E129 Rosso allora AC
  • E210 Acido benzoico
  • E320 BHA
  • E520 Solfato di alluminio
  • E620 Acido glutammico
  • E621 Glutammato monosodico
  • E951 Aspartame

Questi sono additivi che si incontrano spesso nei cibi precotti o confezionati, è quindi buona abitudine, io consiglio per le prime volte, scriveteveli sul cellulare quando andate a fare la spesa e controllate ciò che acquistate.

Sicuramente avrete il grosso impegno di fare la spesa in più tempo, ma credetemi, il tempo per la nostra salute non è mai sprecato.

Buona spesa!

Delacroix Natura Samata Robecchi 

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui