Prezzo del Latte

Consumi, prezzo latte alla stalla:  accordo raggiunto in Lombardia

Prezzo del latte

Prezzo del latte – E’ stato raggiunto  l’accordo sul prezzo del latte alla stalla in Lombardia. Lo conferma la regione  attraverso la dichiarazione dell’assessore all’agricoltura Fabio Rolfi in merito alla: “Si tratta di un’ottima intesa che rappresenta una svolta. La produzione di latte in Lombardia è una risorsa significativa e si sta lavorando per valorizzarla in modo da giocare un ruolo da protagonista per difendere e sostenere il lavoro degli allevatori di questa regione. Per questo nei prossimi giorni convocherò anche gli altri attori della trasformazione affinché ci possa essere un accordo globale che porti ad allineare la remunerazione riconosciuta ai produttori all’accordo raggiunto oggi”. Lintesa è stata raggiunta  con Italatte, società del gruppo Lactalis.

Prezzo del latte 

prezzo del latte

Anche  Coldiretti regionale sottolinea l’importanza dell’accordo sul prezzo del latte  con la società del gruppo Lactalis, la più importante industria casearia a livello nazionale. L’intesa riguarda la chiusura dell’annata in corso e prevede una quotazione di 37,5 centesimi al litro per il mese di ottobre, che sale a 38 centesimi al litro a novembre fino ad arrivare ai 38,5 centesimi al litro nel prossimo mese di dicembre, per una media trimestrale di 38 centesimi al litro. In questo modo – spiega la Coldiretti Lombardia –  il 2018 andrà a chiudersi con un prezzo medio alla stalla di 37,4 centesimi per litro.

Anche per il 2019 rimarrà  in vigore il meccanismo dell’indicizzazione con il mantenimento del paniere con le quotazioni del Grana Padano e il prezzo medio del latte nei Paesi UE e l’introduzione di meccanismi che consentiranno di premiare maggiormente il latte prodotto durante il periodo estivo. “Ripartiamo da questa nuova intesa che riguarda il prezzo del latte – afferma Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – per gettare le basi per la programmazione delle imprese agricole nei prossimi mesi”. Quello del latte lombardo  è uno strategico punto di riferimento per le quotazioni a livello nazionale. Negli allevamenti di vacche da latte  lombardi si munge più del 40% di tutto il prodotto italiano grazie a un patrimonio di circa 500 mila mucche in lattazione.

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui