EDUCAZIONE ALIMENTARE :

Scuola, la carica dei 5.000 bambini

con oltre 100 opere su cibo e salute

 

Oltre cinquemila bambini coinvolti in più di 200 classi delle 36 scuole dell’infanzia e primaria della provincia di Brescia. Sono questi i numeri del progetto di educazione alimentare che per l’intero anno didattico 2016/2017 ha visto coinvolta la Coldiretti Brescia in collaborazione con il Provveditorato agli studi e con i responsabili degli istituti. E’ questo il bilancio presentato da Coldiretti in occasione della due giorni su sicurezza del cibo ed educazione alimentare organizzata oggi e domani, 6 e 7 maggio, all’interno del castello di Brescia. Durante l’anno scolastico, i bambini, dai 3 ai 10 anni, sono stati coinvolti in percorsi didattici e culturali che andavano dalla lavorazione del formaggio alla scelta di un corretto mix di cibo da mettere nel piatto per i vari pasti della giornata. Alla fine di tale percorso sono state realizzare più di cento opere, fra cui: 15 video, 52 poster da appendere, 15 lavori da tavolo in 3D e 26 plastici.

 

Ettore Prandini

“L’educazione alimentare – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia e di Coldiretti Brescia – deve diventare, secondo noi, una vera e propria materia di studio come la scienza, la storia, l’italiano e la matematica. Non si tratta solo di offrire ai bambini gli strumenti per leggere in maniera più completa il mondo che li circonda, ma anche per insegnare loro che alla base di una buona salute e di un’alta qualità di vita c’è un’alimentazione equilibrata e legata al territorio”.

 

Le 36 scuole che hanno partecipato al progetto sono: l’Istituto Comprensivo di Bagolino, scuola primaria di Capovalle, scuola primaria di Pertica Alta, scuola primaria di Pertica Bassa, IC di Vestone, scuola primaria di Agnosine, IC statale di Vestone, scuola primaria di Preseglie, IC Sabbio Chiese, scuola primaria di Bione, IC di Leno, IC di Montichiari, IC statale primaria di Carpenedolo, scuola  primaria di Edolo, IC Don Milani di Lonato del Garda, scuola primari di Esenta, scuola primaria Verolanuova e Verolavecchia, IC Chizzolini di Bassano Bresciano, scuola primaria di Borgosatollo, scuola primaria Torbole Casaglia, scuola dell’infanzia Andersen di Brescia, scuola infanzia Pendolina di Brescia, scuola primaria Arici di Brescia, scuola primaria Corridoni di Brescia, scuola dell’infanzia di Rudiano, scuola primaria Orzinuovi, scuola primaria Sale Marasino, scuola primaria Sulzano, scuola primaria San Giuseppe di  Salò, scuole dell’infanzia di Salò, scuola primaria e secondaria di Gavardo, scuola primaria di Sopraponte, scuola primaria di Soprazzocco, scuola primaria di Muscoline, scuola primaria di Vallio Terme.

La didattica sviluppata in questi mesi ha riguardato i seguenti temi:

LA MERENDA DI CAMPAGNA AMICA: l’importanza della merenda con particolare attenzione alla stagionalità e ai prodotti del territorio, con un ricordo delle  merende della nostra tradizione

DOLCE COME IL MIELE, PREZIOSO COME UN’APE: ci sarà l’illustrazione della produzione del miele e la dimostrazione della smielatura con alcuni attrezzi utilizzati nell’attività

ETICHETTA: DIMMI LA VERITA’, NIENT’ALTRO CHE LA VERITA’: come leggere l’etichetta e cercare sempre l’origine dei prodotti

DAL CHICCO DI GRANO AL PANE: dal chicco di grano fino al pane

IL LATTE NELLA TAZZA E IL CALCIO NELLE OSSA: la filiera del latte, dall’alimentazione delle bovine alla trasformazione del latte

METTIAMO IN MOTO IL NOSTRO CORPO..MA IL CARBURANTE QUAL’E’ ?: gli alimenti, i principi alimentari, educazione alla corretta ed equilibrata alimentazione, ruolo del cibo nella nostra alimentazione, consumo di ortofrutta e prodotti del territorio

 

L’ACQUA AMICA DELLA NATURA: con l’illustrazione del ciclo dell’acqua

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui