Saponaria un erba spontanea efficace come diuretico e depurativo

Saponaria un erba spontanea
Saponaria un erba spontanea efficace come diuretico e depurativo

Erbe spontanee, colori, curiosià e proprietà  a cura del naturalista Domenico Gabrieli. 

Saponaria officinalis L. – fam. Caryophyllaceae

Sinonimi: garofano a mazzetti.

Etimologia: il nome deriva dal latino “sapo” sapone per le proprietà saponose.

Fioritura: giugno, agosto.

DESCRIZIONE

Pianta perenne, con fusti eretti fin quasi ad 1 metro, ramificati nell’ infiorescenza, le foglie sono ovato acute, con tre nervature principali. I fiori sono bianco rosati a petali appena smarginati, con calice tubuloso, se cresce all’ ombra tende ad impallidire. Nell’ antichità, non conoscendo il sapone usavano questa pianta per sgrassare la lana.

PROPRIETÀ E IMPIEGO

Le parti sotterranee, rizomi, e radici, sono adoperate come, diuretico, depurativo ed espettorante, sia sotto forma di infuso sia come decotto; ridotte in polvere sono starnutatorie.

CURIOSITÀ

Per le proprietà di far schiumeggiare l’acqua e di emulsionare i grassi, viene usata come succedanea del sapone ed è particolarmente adatta per lavare i capelli particolarmente fragili.

Rubrica a cura del naturalista Domenico Gabrieli

Domenico Gabrieli - naturalista
Domenico Gabrieli – naturalista
Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui