Topinambur o patata americana  -Erbe spontanee, colori, curiosità e proprietà 

Topinambur -Il nostro naturalista Domenico Gabrieli ci presenta questa pianta dai fiori gialli che fiorisce tra l’estate e l’inizio dell’ autunno, dando come frutto un tubero particolare.

 

Topinambur
Topinambur – Helianthus tuberosus L. – fam. Asterace

Sinonimi: topinambur, girasole del Canada, tartufo di canna, patata del Canada, patata selvatica, girasole tuberoso, carciofo del Canada, pera di terra.

Etimologia:  il nome del genere deriva da 2 parole greche “élios” = sole e “ánthos” = fiore, indica i grandi capolini raggiati simili al sole, il nome specifico deriva dal latino “tuberosus” = a forma di tubero e si riferisce agli organi ipogei.

 

Fioritura: luglio, ottobre.

 

DESCRIZIONE

Topinamur o patata americana
Topinambur -tubero che somiglia per forma e consistenza ad una patata, non contiene però ami- do, contiene invece il 15% circa di glucidi

Chiamata patata del Canada, sebbene con la famiglia delle patate non abbia in comune che il fatto di avere organi sotterranei mangerecci. Pianta che può raggiungere e superare agevolmente i 2 mt, con radici striscianti e tuberi nodosi, irregolari, rossastri. Le foglie sono alterne, ruvide ovate, lanceolate, picciolate o opposte ai verticilli. I fiori sono grandi, gialli, ligulati o tubulosi. Fiorisce in autunno. Pianta importata per i tuberi, fu successivamente abbandonata e soppiantata dalla patata. In qualche zona viene ancora coltivato. Si raccolgono i tuberi prima della fioritura. La raccolta può essere effettuata senza difficoltà.

PROPRIETÀ E IMPIEGO

Il tubero che somiglia per forma e consistenza ad una patata, non contiene però amido, contiene invece il 15% circa di glucidi composti quasi esclusivamente dal poli- saccaride inulina; è adatto nei regimi ipocalorici degli obesi e dei diabetici. Ricco di vitamine A e B; il Lactobacillus che contiene lo rende utile alle donne che allattano, buon energetico, adatto nell’alimentazione degli anziani dei convalescenti e dei bambini. Utile per chi soffre di cattiva digestione e stitichezza.

Topinambur
Topinambur – Helianthus tuberosus L. – fam. Asteraceae

I tuberi possono essere utilizzati grattugiati in insalate fresche, fritti come le patatine, oppure gratinati, sono eccellenti anche in salamoia; dopo il taglio, è consigliato l’uso del limone per prevenire l’imbrunimento del prodotto. In cosmesi il Topinambur, può essere usato grattugiato e con aggiunta di olio di mandorle per praticare un peeling delicato e nutriente. Oltre che nell’alimentazione umana i tuberi, possono essere im- piegati per l’alimentazione del bestiame.

CURIOSITÀ

ritrovata per la prima volta in Canada nel 1603 dal francese Samuel Champlain grande esploratore francese che, nel 1604 la importò in Francia dopo averne visto mangiare le radici ingrossate dagli indigeni di Cape Cod.

a cura di Domenico Gabrieli – naturalista

Domenico Gabrieli - naturalista
Domenico Gabrieli – naturalista

 

 

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui