Vita in Campagna – Potatura del pesco

0
595

Giovanni Errigo, esperto tecnico di campo, offre ottimi consigli per la gestione del pesco a livello hobbisti.

La potatura è essenziale e deve essere fatta a forma vaso. Il fusto deve avanzare da terra circa 70 cm con tre branche principali orientate in tre direzioni di una lunghezza di circa 4 mt, piegate rispetto alla verticale di 45°. I rami devono essere potati a formare una lisca di pesce. Questo permette alla pianta di aver una buona impostazione fito-sanitaria.

Il periodo della potatura è per durante l’inverno, al massimo con una rifinitura a primavera.
A maggio è opportuna anche una potatura di verde che taglia i rami che salgono in verticale.

Il pesco ha bisogno di molta acqua in fase di accrescimento, quando il frutto sta crescendo, nei 40 giorni prima del raccolto.

Spazio Pubblicitario ancora disponibile

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui